FLORA BATTERICA ORALE

La presenza di residui alimentari, detriti epiteliali e secrezioni, insieme ad un elevato grado di umiditˆ e ad una temperatura costante, fa del cavo orale un habitat estremamente favorevole ad una grande varietˆ di batteri. La popolazione batterica del cavo orale include numerose specie e, in particolare, streptococchi, lattobacilli, corinebatteri, actinomiceti, stafilococchi, insieme ad un gran numero di anaerobi obbligati (Veillonella ssp., Bacteroides spp., spirochete anaerobie, etc.).
Il cavo orale presenta una successione di differenti situazioni ecologiche con l'etˆ e questo si riflette nella modificazione della popolazione microbica residente. Alla nascita il cavo orale presenta solo i tessuti molli delle labbra, guance, lingua e palato che sono mantenute umide dalle secrezioni salivari. Alla nascita il cavo orale  sterile, ma viene rapidamente colonizzato con l'inizio dell'alimentazione al seno materno. Streptococcus salivarius  la specie dominante (circa il 98% della popolazione batterica) fino alla eruzione dei denti (6¡-9¡ mese di etˆ). La presenza dei denti consente quindi la comparsa di Streptococcus mutans e di Streptococcus sanguis che richiedono una superficie non desquamante (non epiteliale) sulla quale colonizzare e che rimangono nel cavo orale fintantocch sono presenti i denti. La complessitˆ della popolazione microbica del cavo orale aumenta con il tempo e Bacteroides spp. e varie spirochete anaerobie colonizzano il cavo oprale intorno alla pubertˆ.

La popolazione microbica residente nel cavo orale, contiene batteri potenzialmente patogeni che possono essere causa di fatti morbosi, anche di non trascurabile entitˆ, se riescono ad accedere a tessuti profondi o al circolo ematico tramite traumi o ferite chirurgiche. Oltre che causa potenziale di processi morbosi in sedi extra-orali, la popolazione microbica del cavo orale , con alcuni suoi componenti, la protagonista delle patologie odontostomatologiche, di interesse specifico del Medico odontoiatra, che coinvolgono l'organo dentale ed i tessuti di supporto e che ritrovano, tutte, la loro causa iniziale nell'azione di batteri presenti nella stessa popolazione microbica del cavo orale. I principali batteri responsabili della lesione cariosa sono lo Streptococcus mutans e il Lattobacillo, il primo in particolare  in grado di legarsi alla superficie dello smalto e di costruire una rete di polisaccaridi alla quale aderiscono numerosi altri microrganismi, si forma cos“ la placca batterica.
Tra i microrganismi presenti nella placca batterica, un ruolo importante  svolto dal Lattobacillo il quale, anche se non  in grado di aderire direttamente allo smalto,  il principale produttore dell'acido responsabile dello sviluppo della carie.