Per rendere più bassa la diffusione di virus è consigliabile agire sulle impostazioni del programma di antivirus e posta elettronica e seguire alcune semplici regole.

 

IMPOSTAZIONE DEI PROGRAMMI

La prima e più importante è installare un programma antivirus (Norton, McAfee, Panda, Pc-Cillin e altri) che controlli sia i file sul computer, sia quelli che arrivano tramite posta. L'aggiornamento di tali programmi deve essere automatico (se vi è l'opzione apposita) ossia, nel momento che ci si collega ad Internet, il programma stesso provvede a scaricare l'aggiornamento dei virus riconosciuti. Se tale opzione non c'è allora bisogna provvedere con cadenza settimanale (minimo) a scaricare tali aggiornamenti.

D'altronde come regola generale bisogna cercare di aggiornare quanto più frequentemente i sistemi operativi (Windows 98, Windows 2000, Windows XP, Linux, ecc.) ed i programmi che si utilizzano per navigare (Interner Explorer, Mozilla,  Konqueror) ed inviare e-mail (Outlook, Outlook express, Eudora ecc.). Le software house che hanno sviluppato tali programmi forniscono le patch (tradotto in italiano pezze) e nuove versioni ed aggiornamenti (Service Pack) che servono per garantire maggiore sicurezza. Generalmente sono liberamente scaricabili da Internet dal loro sito, ma tali aggiornamenti a volte sono così grossi che è preferibile acquistare una qualche rivista specializzata nel settore informatico, con allegati cd-rom contenenti gli ultimi aggiornamenti o patch disponibili.
Ecco alcuni siti dei programmi più utilizzati, dove si dovrà accedere alla sezione Download e procedere all'aggiornamento dei programmi:

http://www.microsoft.com/italy/

http://www.mozilla.org/

http://www.eudora.com/

Per ciò che concerne le impostazioni dei parametri dei programmi è sempre preferibile evitare che vi siano aperture automatiche di mail o anteprime. In Outlook Express (attualmente l'ultima versione è la 6 SP1) dal menu Visualizza scegliere la voce Layout e dalla finestra che si aprirà deselezionare la voce Visualizza riquadro di anteprima. In tal modo non avverà l'anteprima automatica delle mail che può già infettare il computer.
Altra importantissima opzione è la seguente: dal menu Strumenti, scegliere la voce Opzioni, poi cliccare sulla voce Protezione (posta sulla parte alta della finestra) e scegliere l'opzione Area Siti con restrizione.
In Outlook Express 6 vi sono anche altre due opzioni molto importanti: la prima è la seguente: Avvisa se altre applicazioni tentano l'invio di posta con l'account in uso, e tale opzione deve essere sempre attiva, mentre la seconda è Non consentire salvataggio o apertura di allegati che potrebbero contenere virus, opzione che deve essere attivata solo se si vuole escludere definitivamente l'apertura di tali allegati. Al termine confermare con OK.

 

REGOLE DI COMPORTAMENTO

La mail universitaria è una mail AZIENDALE. Per tale motivo deve essere utilizzata solo per scopi interni all'Università. Bisogna perciò evitare di scrivere e ricevere mail per uso personale. Inoltre bisogna evitare di iscriversi con tale mail a newsletter di qualunque tipo e a comunità virtuali. Per tali scopi è preferibile sottoscrivere un'abbonamento ad un sito che offre mail gratuite (Libero, Wind, Tiscali, Tin.it e tante altre), ed utilizzarle quanto meno possibile sui computer di lavoro.
Quando arriva una mail, leggere attentamente il mittente e l'oggetto. Una persona che vuol comunicare in genere scrive sempre un oggetto chiaro  e ben definito, se invece ci sono frasi che non significano nulla allora con molta probabilità si è di fronte ad una mail partita da un computer infettato. A tal punto non resta altro da fare che eliminarla. Lo stesso si deve fare se ci sono mail con oggetti che promettono denaro, sesso e programmi gratis.