COMMISSIONI DEL CORSO DI LAUREA IN MEDICINA E CHIRURGIA DI CASERTA



COMMISSIONE PARITETICA DOCENTI-STUDENTI

 

Il ruolo ed il funzionamento della Commissione paritetica docenti-studenti è disciplinata dai seguenti articoli:

 

Art. 23, comma 16 Statuto di Ateneo (Organi del Dipartimento).

Il dipartimento istituisce una commissione paritetica docentistudenti per l'attivita' di monitoraggio dell'offerta formativa e della qualita' della didattica, e dell'attivita' di servizio agli studenti da parte dei docenti, compresi l'orientamento, il tutoraggio e il placement. La commissione individua specifici indicatori per la valutazione dei risultati e formula pareri sull'attivazione e la soppressione di corsi di studio. Le modalita' della composizione della commissione e del relativo funzionamento sono disciplinate dal regolamento generale di Ateneo.

 

Art. 24, comma 9 dello Statuto di Ateneo (Scuole di Ateneo).

Le scuole istituiscono la commissione paritetica docentistudenti di cui all'art. 23, comma 16 del presente statuto.

 

Art. 52 del Regolamento generale di Ateneo.

Commissione paritetica docenti-studenti

1. Ciascun dipartimento o Scuola istituiscono una commissione paritetica docenti-studenti (di seguito anche denominata commissione) ai sensi dello statuto. La sua composizione, variabile in funzione dell’articolazione della struttura di riferimento, è definita dal regolamento elettorale di ateneo.

2. Oltre a svolgere i compiti definiti dallo statuto, la commissione individua indicatori per la valutazione dei risultati raggiunti nella didattica e nell’attività di servizio svolta dai docenti a favore degli studenti. Gli indicatori sono utilizzati dal nucleo di valutazione per la funzione di verifica della qualità ed efficacia dell’offerta didattica. La commissione supporta il nucleo di valutazione nell’attività di verifica della congruità dei curricula scientifici o professionali dei titolari dei contratti di insegnamento attribuiti ai sensi dell’art. 23 co.1 L. 240/10.

3. Inoltre, ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 19/2012, la commissione redige entro il 31 dicembre di ogni anno una relazione - riferita all’anno accademico precedente - che sviluppi i seguenti punti:

a) formulazione di proposte al nucleo di valutazione per il miglioramento della qualità e dell’efficacia delle strutture didattiche;

b) promozione di attività divulgative sulle politiche di qualità svolte dall’ateneo

nei confronti degli studenti;

c) esito del monitoraggio degli indicatori che misurano il grado di raggiungimento degli obiettivi della didattica a livello di singole strutture.

4. La carica di componente della commissione è incompatibile con quella di rettore, prorettore, delegato del rettore, direttore di dipartimento, componente del senato accademico, componente del consiglio di amministrazione, componente del nucleo di valutazione, componente del collegio di disciplina, presidente di corso di laurea e di laurea magistrale, direttore di scuola di dottorato, presidente del consiglio degli studenti.

5. Il regolamento elettorale disciplina le modalità di elezione dei membri della commissione.

6. La commissione elegge nel proprio seno il presidente.

 

Art. 53 del Regolamento generale di Ateneo.

Il presidente della commissione paritetica docenti-studenti

1. Il presidente rappresenta la commissione.

2. Il presidente è eletto nell’ambito della componente dei docenti, a maggioranza assoluta di tutti i componenti della commissione.

3. Il presidente designa un vice-presidente, che lo coadiuva e lo sostituisce in caso di assenza o impedimento.

4. Il presidente convoca e presiede le riunioni della commissione e cura i rapporti con gIi organi di ateneo.

 

Art. 54 del Regolamento generale di Ateneo.

Funzionamento della commissione paritetica docenti-studenti

1. La commissione paritetica utilizza principi di funzionamento propri degli organi collegiali di cui allo statuto.

2. La convocazione della commissione è disposta dal presidente in via ordinaria ogni due mesi. La convocazione in via straordinaria è disposta dal presidente tutte le volte che se ne presenti la necessità ovvero quando ne facciano richiesta motivata almeno due terzi dei componenti della commissione.

3. L’avviso di convocazione in via ordinaria è comunicato ai componenti, almeno cinque giorni lavorativi. La convocazione è trasmessa tramite posta elettronica utilizzando, salvo motivate eccezioni, l’indirizzo del dominio unina2 di cui il componente dispone. Le convocazioni e le documentazioni sono rese anche disponibili presso apposito sito informatico riservato, con le opportune condizioni di sicurezza, ai componenti stessi.

4 La convocazione in via straordinaria può essere fatta con preavviso di almeno 24 ore anche utilizzando mezzi ritenuti adeguati a raggiungere gli interessati.

5. Ai fini della validità delle riunioni, nel computo per la determinazione del numero legale non si tiene conto di coloro che hanno giustificato validamente l'assenza. La delibera è approvata con il voto favorevole della maggioranza dei presenti. Nelle votazioni in caso di parità prevale il voto del presidente.

6. I verbali delle riunioni sono redatti dal segretario, individuato dal presidente tra i membri della componente del corpo docente.

 

Composizione Commissione paritetica docenti studenti della Scuola di Medicina e Chirurgia

 



COMMISSIONE TECNICO-PEDAGOGICA

 

Compiti della Commissione (Estratto dall’Art. 6 del Regolamento Didattico del Corso di Laurea)

….

Il CCLMMC istituisce una CTP, presieduta dal Presidente del CCLMMC.

La CTP è composta dal Presidente e dai Vicepresidenti del CCLMMC, da n.12 (dodici) docenti, uno per semestre, scelti dal CCLMMC stesso. Ai lavori della CTP, per gli aspetti ad essi più pertinenti e disciplinati da un apposito regolamento interno, partecipano n. 6 (sei) studenti eletti nell’ambito della rappresentanza degli stessi nel CCLMMC. Il Presidente può integrare la CTP con non oltre tre membri, ai quali possono essere attribuite specifiche deleghe.

La CTP resta in carica per tre anni accademici, corrispondenti a quelli del Presidente.

La mancata partecipazione agli incontri della CTP per tre volte consecutive senza aver addotto giustificazione scritta, o per cinque volte consecutive anche con giustificazione, implica la decadenza automatica dalla CTP per i membri designati dal Presidente e per i rappresentanti degli studenti, e dalla CTP e dalla carica di Coordinatore Didattico di Semestre per i Coordinatori di Semestre.

La CTP, consultati i Coordinatori dei Corsi ed i Docenti dei SSD afferenti agli ambiti disciplinari della classe, esercita le seguenti funzioni istruttorie nei confronti del CCLMMC, o deliberative su specifico mandato dello stesso:

1. identifica gli obiettivi formativi del “core curriculum” ed attribuisce loro i CFU, in base all’impegno temporale complessivo richiesto agli Studenti per il loro conseguimento;

2. aggrega gli obiettivi formativi nei corsi di insegnamento che risultano funzionali alle finalità formative del CCLMMC;

3. sentiti gli interessati, propone le afferenze ai Corsi di insegnamento dei Professori e dei Ricercatori, tenendo conto delle necessità didattiche del CLMMC, delle appartenenze dei docenti ai SSD, delle loro propensioni e del carico didattico individuale;

4. pianifica con i Coordinatori e di concerto con i Docenti l’assegnazione ai Professori e ai Ricercatori dei compiti didattici specifici, finalizzati al conseguimento degli obiettivi formativi di ciascun Corso, garantendo nello stesso tempo l’efficacia formativa ed il rispetto delle competenze individuali;

5. individua con i Docenti le metodologie didattiche adeguate al conseguimento dei singoli obiettivi didattico-formativi;

6. organizza l’offerta di attività didattiche elettive e ne propone al CCLMMC l’attivazione.

La CTP, inoltre:

discute con i docenti la modalità di preparazione delle prove di valutazione dell’apprendimento, coerentemente con gli obiettivi formativi prefissati;

organizza il monitoraggio permanente di tutte le attività didattiche con la valutazione di qualità dei loro risultati, anche attraverso le valutazioni ufficialmente espresse dagli studenti;

promuove iniziative di aggiornamento didattico e pedagogico dei docenti;

organizza un servizio permanente di tutoraggio degli studenti, al fine di facilitarne la progressione negli studi.

Al termine di ogni anno accademico la CTP è tenuta a presentare al CCLMMC una relazione scritta sulle attività svolte.

Le funzioni svolte dai componenti della CTP sono riconosciute come compiti istituzionali e pertanto certificate dalle Autorità accademiche come attività inerenti alla didattica.

I Coordinatori Didattici di Semestre sono designati dal CCLMMC e convocano i Coordinatori Didattici di Corso Integrato ed una rappresentanza degli studenti del proprio semestre con funzioni organizzative e di proposta per la CTP.

Il CCLMMC o la CTP possono insediare Commissioni Didattiche definendone finalità, compiti e scadenze. La designazione dei componenti di dette Commissioni è fondata su criteri di competenza specifica e di rappresentatività. La mancata partecipazione agli incontri delle Commissioni per tre volte consecutive senza aver addotto giustificazione scritta, o per cinque volte consecutive anche con giustificazione, implica la decadenza automatica.

 

Composizione della Commissione Tecnico-pedagogica (Nominata dal CCL il 07.02.2018)

Docenti:

Prof. Marcellino MONDA (Presidente)

Prof.ssa Silvia FASANO (Coordinatore I anno – I e II semestre)

Prof.ssa Paola STIUSO (Docente del I anno)

Prof. Fulvio DELLA RAGIONE (Coordinatore II anno – I semestre)

Prof. Antimo MIGLIACCIO (Coordinatore II anno – II semestre)

Prof. Giuseppe SIGNORIELLO (Coordinatore III anno – I semestre)

Prof.ssa Marilena GALDIERO (Coordinatore AFP III anno)

Prof. Ferdinando DE VITA (Coordinatore III anno – II semestre e Referente Qualità)

Prof. Alessandro FEDERICO (Coordinatore AFP IV anno)

Prof.ssa Giovanna CUOMO (Coordinatore IV anno – II semestre)

Prof. Salvatore CAPPABIANCA (Coordinatore V anno – I semestre)

Prof. Giuseppe DI IORIO (Coordinatore V anno – II semestre)

Prof.ssa Maria Rosaria RIZZO (Coordinatore VI anno – I semestre)

Prof. Mauro GIORDANO (Coordinatore VI anno – II semestre)

Studenti:

Sig.ra Francesca COLAMARTINI

Sig. Bartolomeo FERRANTE

Sig.ra Sabrina GORIANI

Sig. Raffaele MARTONE

Sig. Giuseppe SALZILLO

Sig. Francesco SCAFUTO

 


Scuola di Medicina e Chirurgia | Corso di Laurea di Med. e Chir. CE